Se anche tu ti chiedi spesso “ma come fanno le altre a far durare lo smalto semipermanente? Il mio dopo una settimana si rovina!!” il primo consiglio che posso darti è… cambia smalto! O se vai a farti le unghie da un’estetista, cambia estetista!!! Evidentemente nel centro in cui vai ora utilizzano prodotti di bassa qualità.  Uno smalto di buona qualità , infatti, garantisce una lunga durata.
Partendo da questo presupposto ci sono degli accorgimenti che puoi seguire per far durare lo smalto semipermanente anche una settimana in più.

Consigli per far durare lo smalto semipermanente

La maggior parte degli smalti semipermanenti di qualità garantiscono una durata di tre settimane, alcuni, come il nostro smalto semipermanente Jemis, garantisce oltre 4 settimane. Tuttavia puoi aumentare la durata del tuo smalto semipermanente con poche piccole accortezze che possono fare la differenza!

Occhio all’acqua calda

Sicuramente lo smalto semipermanente, a differenza di quello classico, ha un’ottima resistenza all’acqua, tuttavia ti consiglio di non esporlo a lungo all’acqua calda nelle 12 ore successive all’applicazione. Anche se perfettamente asciutto, infatti, lo smalto semipermanente potrebbe danneggiarsi con più facilità. Ti consiglio quindi di rimandare il tuo bagno rilassante al giorno successivo cheeky

Evita le creme nelle ore successive all’applicazione

Per lo stesso motivo ti consiglio di evitare creme e oli idratanti almeno per le 3 ore successive all’applicazione.

Utilizza i guanti!

Quando fai le pulizie o le faccende di casa ricorda sempre di utilizzare i guanti! Questo consiglio può sembrarti scontato, ma ti assicuro che così non è. L’utilizzo dei guanti ammortizzerà eventuali colpi evitando che lo smalto si sbecchi. Ricorda poi che l’acqua non è molto amica dello smalto semipermanente  ed è inutile che ti dica che i detergenti sono molto aggressivi. Ti assicuro che utilizzando i guanti anche la pelle delle tue mani ne gioverà.

Scegli con attenzione il giorno in cui andare dall’estetista!

No, non sto scherzando, anche il giorno in cui programmi l’applicazione dello smalto semipermanente può incidere. Perché? Tutta colpa degli ormoni…  I periodi in cui se ne producono di più, infatti, contribuiscono a rendere le unghie più grasse. E lo sappiamo tutte, la superficie grassa fa saltare con più facilità lo smalto. Evita dunque di andare dall’estetista durante il periodo di ovulazione o in alternativa chiedi di opacizzare meglio le unghie prima di applicarlo.

Nascondi la ricrescita con lo smalto!

A questo punto starai pensando… “ma dopo 4 settimane avrò la ricrescita”! No problem, utilizza smalti di colori chiari o in alternativa chiedi alla tua estetista marchi che hanno colori di smalti classici abbinati allo smalto semipermanente. Un volta acquistato lo smalto abbinato applica una doppia passata e sigilla il tutto con una buona dose di top coat.
Conosci altri accorgimenti per far durare più a lungo il tuo smalto semipermanente? Aspetto con ansia i tuoi suggerimenti.
Il tuo amico
Jemis